sabato 03 dicembre | 16:52
pubblicato il 08/lug/2014 18:33

Renzi al Digital Venice: le riforme le facciamo che piaccia o no

Il premier: "Non lasciamo Paese a chi sa dire solo no"

Renzi al Digital Venice: le riforme le facciamo che piaccia o no

Venezia (askanews) - Il premier Matteo Renzi parla di riforme da Venezia dove ha partecipato al Digital Venice, evento organizzato dall'Italia insieme alla Commissione europea. E la prima delle riforme è creare posti di lavoro, ha detto Renzi, anche grazie all'innovazione tecnologica."Noi le riforme le facciamo- ha detto il premier - perché è giusto farlo e l'italia torni a essere leader, che piaccia o non piaccia noi risultato lo portiamo, su riforma elettorale, costituzionale e del mercato del lavoro e sulla semplificazione della burocrazia, sullo snellimento della giustizia civile". "L'Italia la cambiamo davvero - ha concluso Renzi perchè vogliamo troppo bene a questo paese per lasciarlo in mano a quelli che sanno dire soltanto no e che passano il proprio tempo a disfare i progetti altrui. Andiamo avanti con l'aiuto e l'impegno di tutti e questo paese tornerà a creare speranza e posti di lavoro".

Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari