domenica 11 dicembre | 15:24
pubblicato il 11/ago/2016 13:43

Renzi ai militari: vi siamo grati, mondo ha bisogno dell'Italia

Orgogliosi di voi, momenti di difficoltà inedite e pericolose

Renzi ai militari: vi siamo grati, mondo ha bisogno dell'Italia

Roma, 11 ago. (askanews) - "Un saluto riconoscente da parte di tutto il governo, un saluto colmo di gratitudine per il lavoro che state svolgendo. Siamo davvero molto orgogliosi di chi come voi serve la patria in momenti di difficoltà, di difficoltà anche inedita rispetto al passato, ma non per questo meno pericolosa". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, collegandosi con i militari italiani impegnati in diverse missioni internazionali. Il video è stato pubblicato sul sito del governo dopo la visita del premier al Comitato operativo interforze a Roma, insieme al ministro della Difesa, Roberta Pinotti.

In un messaggio scritto e inviato ai militari Renzi ha poi sottolineato la "professionalità e l'umanità" dell'impegno dimostrato dai tanti militari italiani, "il mondo di oggi ha bisogno di voi, ha bisogno di noi, dell'Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
Di Maio:no M5s altri governi,Renzi dovrebbe sparire da politica
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina