mercoledì 22 febbraio | 01:25
pubblicato il 24/lug/2014 12:00

Renzi accoglie Meriam: è giorno festa, felici di chiamarci Europa

Il presidente del Consiglio a Ciampino con il ministro Mogherini

Renzi accoglie Meriam: è giorno festa, felici di chiamarci Europa

Roma 24 lug. (askanews) - "Oggi siamo felici di chiamarci Europa", "oggi è un giorno di festa": lo ha dichiarato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, accogliendo stamattina all'aeroporto militare di Ciampino Meriam Ibrahim Ishag e la sua famiglia, giunti in Italia assieme al viceministro degli Esteri Lapo Pistelli. Meriam è la 26enne sudanese condannata a morte per apostasia dalle autorità del suo paese e poi rilasciata. Il presidente del Consiglio ha fatto riferimento a quanto detto alcuni giorni fa in occasione del discorso di apertura del semestre di presidenza italiano dell'Ue, quando aveva affermato che "senza una reazione" nel caso di Meriam "non siamo degni di chiamarci Europa". Ad accogliere Meriam anche il ministro degli Esteri Federica Mogherini, che ha rimandato la partenza per Sarajevo prevista questa mattina.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia