sabato 21 gennaio | 18:25
pubblicato il 30/mag/2014 16:16

Regioni: Maroni, coordinamento al Nord sta funzionando con successo

(ASCA) - Milano, 30 mag 2014 - Anche se il progetto di creare una Macroregione del Nord ha perso il tassello del Piemonte, passato al centrosinistra alle elezioni di domenica scorsa, ''il coordinamento di azioni tra Regioni del Nord lo stiamo gia' facendo con successo''. Lo ha assicurato il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, intervenendo sui temi comuni alle Regioni del Nord.

''In particolare - ha aggiunto il governatore lombardo - nel settore dell'agricoltura, il nostro assessore, nei giorni scorsi, a nome di tutte le Regioni del Nord, ha incontrato i ministri competenti, ottenendo una risposta molto positiva su una questione che riguarda direttamente le aziende agricole, ovvero la Direttiva europea sui nitrati, che, se venisse applicata cosi' come e', farebbe chiudere il 90% delle aziende agricole lombarde. E' una direttiva fatta a uso e consumo dell'agricoltura tedesca - ha proseguito il presidente -, che e' diversa dalla nostra, perche' e' estensiva e non intensiva come la nostra, e noi, come Regioni del Nord, siamo riusciti a ottenere dal Governo l'impegno a intervenire in Europa, per modificare questa direttiva.

Questo e' il metodo che vogliamo usare, farci noi portavoce di tutte le Regioni del Nord per un'azione comune''. Maroni ha anche rivendicato come la Lombardia governata dalla Lega Nord costituisca ''la Regione capofila, incaricata di guidare il processo che porta alla Macroregione delle Alpi. E' una realta' che si sta avvicinando e concretizzando e che prendera' vita nella primavera dell'anno prossimo con la sua formale costituzione come soggetto istituzionale di livello europeo, che, quindi, avra' modo di dialogare direttamente con la Commissione europea''. Non a caso, ha detto ancora Maroni, ''a dicembre terremo, qui, a Milano, una riunione con tutti i 46 presidenti delle 46 Regioni che aderiscono alla Macroregione alpina, con i ministri degli Esteri dei 7 Paesi coinvolti e tutti gli stakeholders di questa immensa area. E' una realta' che puo' davvero cambiare l'Europa''.

com-fcz/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4