giovedì 23 febbraio | 10:32
pubblicato il 20/feb/2013 13:48

Regioni: Brega incontra Gallo, superare nodi irrisolti Titolo V

(ASCA) - Roma, 20 feb - Eros Brega, presidente del Consiglio regionale dell'Umbria, in veste di Coordinatore nazionale della Conferenza dei Consigli regionali e delle Province autonome, nell'incontro che ha avuto luogo stamane a Palazzo della Consulta con il Presidente Gallo per portare il saluto al Presidente della Corte Costituzionale ha rappresentato al Presidente Gallo la volonta' del sistema regionale di avviare nei prossimi mesi una seria riflessione per ricostruire il punto di sintesi politico, amministrativo ed istituzionale dei sistemi locali e nei rapporti con il centro. ''Dobbiamo - ha sottolineato Brega - riprendere il filo di un ragionamento compiuto che superi un approccio emergenziale che dura da troppo tempo e faccia virtu' degli errori commessi e dei nodi lasciati irrisolti dopo la riforma del Titolo V per ridare slancio ad un regionalismo serio per il paese in un quadro di europeizzazione compiuta dei nostri sistemi istituzionali''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech