mercoledì 25 gennaio | 02:43
pubblicato il 17/lug/2013 19:05

Regioni: attivare confronto su decreto costi politica

(ASCA) - Roma, 17 lug - La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, riunite in assemblea plenaria congiunta, ''ritengono opportuno e necessario procedere ad una verifica complessiva delle misure applicative ed attuative delle disposizioni previste dal Decreto legge 174 come convertito con modificazioni dalla legge 213/2012, che si ricorda richiesto e condiviso dalle Regioni''.

In particolar modo, riferisce una nota, '' le Conferenze, nel prendere atto che tutte le Regioni, per quanto di rispettiva competenza, hanno proceduto o stanno procedendo (nel caso delle Regioni a statuto speciale visti i termini piu' ampi per l'attuazione)agli adempimenti previsti dalla Legge e che nessuna Legge regionale e' stata impugnata dal Governo, ritengono necessario proseguire nell'attivita' comune di monitoraggio delle misure previste dal D.l. 174 nell'ottica della migliore condivisione delle problematiche derivanti dai procedimenti attuativi in corso ed, in particolare modo, nella ricerca di soluzioni condivise.

Tenuto conto che la delibera n. 15 del 5 luglio 2013 della Sezione delle autonomie della Corte dei Conti sottolinea, sulla base di valutazioni condivisibili, il carattere esclusivamente ricognitivo dei controlli per l'esercizio finanziario 2012, le Conferenze concordano che molte delle misure attuative del D.l. richiamato hanno un impatto ordinamentale e richiedono al sistema regionale uno sforzo sostanziale in termini di ristrutturazione istituzionale, organizzativa e finanziaria.

Detti motivi inducono i Presidenti delle Regioni e delle Assemblee legislative regionali, quali massimi rappresentanti istituzionali del sistema regionale, a ribadire le valutazioni positive del percorso di rinnovamento istituzionale, avviato un anno fa da tutte le Regioni e tutt'ora in corso. Cio' non di meno resta ferma la necessita' di proseguire nel solco delle garanzie costituzionalmente riconosciute alle Regioni, tenendo conto della natura dei loro organi, delle finalita' dei processi decisionali cui sono chiamate, quale elemento imprescindibile delle garanzie democratiche di un sistema istituzionale che trova il suo equilibrio nella Carta costituzionale.

Le Conferenze, tenendo ferma l'autonomia e il ruolo delle Regioni, anche alla luce dei primi effetti applicativi del D.l. 174/2012, prendono atto che la disciplina dei controlli, come declinata dalla Legge di conversione n. 213/2012, apre una fase nuova nelle relazioni collaborative tra organi della Repubblica.

Le Conferenze ritengono pertanto utile - nel rispetto dei distinti ruoli, autonomie e guarentigie - rivolgere una proposta al Governo, alla Corte dei conti ed agli altri soggetti istituzionalmente coinvolti, al fine di attivare un confronto per individuare criteri condivisi sulle modalita' di esercizio dei controlli, ispirandosi alla volonta' del legislatore di delineare un nuovo sistema improntato alla trasparenza''.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4