giovedì 23 febbraio | 15:13
pubblicato il 14/giu/2016 17:49

Regeni, Fratoianni (Si): l'Italia dichiari l'Egitto non sicuro

"Abbiamo proposto commissione d'inchiesta sulla vicenda"

Regeni, Fratoianni (Si): l'Italia dichiari l'Egitto non sicuro

Roma, 14 giu. (askanews) - "Abbiamo proposto come Sinistra italiana una commissione d'inchiesta monocamerale sulla vicenda drammatica di Giulio Regeni. Per chiedere che questo Paese si assuma la responsabilità, che le sue istituzioni se la assumano, di fare piana luce, insieme al lavoro straordinario della Procura di Roma, insieme a quello di tanta parte del giornalismo d'inchiesta, che sta lavorando coraggiosamente". Lo ha detto Nicola Fratoianni, deputato di Sinistra italiana.

"Ma soprattutto, anche perché - ha spiegato ancora l'esponente di Si - è arrivato il momento che l'Italia faccia qualche passo in più: il richiamo dell'ambasciatore è stato un primo passo positivo, bisogna andare oltre. Per esempio chiediamo a Renzi perché ancora l'Egitto non sia stato dichiarato paese non sicuro. Quanta altra repressione, quanti altri morti, 464 sparizioni, oltre 1600 casi di tortura accertati, dovremo aspettare perchè questo passo venga fatto in modo chiaro, in modo netto?".

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech