venerdì 09 dicembre | 15:27
pubblicato il 13/giu/2011 17:11

Referendum/Promotori brindano,Di Pietro:Nessuno ci metta cappello

Bersani: Governo si dimetta, la parola passi al Colle

Referendum/Promotori brindano,Di Pietro:Nessuno ci metta cappello

Roma, 13 giu. (askanews) - Brindisi ed esultanza da parte dei promotori del referendum alla notizia del raggiungimento del quorum. Dal palco di piazza Bocca della Verità a Roma i referendari hanno ribadito che si tratta "di una vittoria di tutti noi, del popolo italiano, non dei partiti". Dalla piazza anche il grido "dimissioni, dimissioni" rivolto al premier Silvio Berlusconi. Il leader dell'Idv Antonio Di Pietro, in prima fila nella promozione della consultazione popolare, ha acclamato come "straordinario" il risultato con un monito: ora nessun partito deve tentare di metterci sopra "il cappello". Da parte del segretario del Pd Pierluigi Bersani la richiesta di dimissioni del governo perchè "la parola passi al Quirinale", si verifichi l'esistenza di "uno spazio minimo per la riforma della legge elettorale" e poi si vada alle urne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina