domenica 11 dicembre | 06:04
pubblicato il 31/ago/2011 16:26

Referendum/Castagnetti firma: Il Pd lo sostenga senza esitazioni

Violante sbaglia, impegnarsi apertamente è un dovere

Referendum/Castagnetti firma: Il Pd lo sostenga senza esitazioni

Roma, 31 ago. (askanews) - "Mi dispiace questa volta non essere d'accordo con l'amico Violante. A me pare infatti che a questo punto il sostegno del partito al referendum per l'abolizione del porcellum sia doveroso. In caso contrario la nostra gente non capirebbe perché tanta incertezza". Così Pierluigi Castagnetti, che ha firmato questa mattina a Reggio Emilia per il referendum per l'abolizione del porcellum, ha replicato a Luciano Violante che oggi si è detto convinto della inammissibilità del quesito referendario. "Ci sono momenti - ha sottolineato Castagnetti - in cui la politica oltreché che della razionalità deve farsi carico del valore ideale di talune battaglie: non ci è bastata l'esperienza del referendum sull'acqua? Cito intenzionalmente questo precedente perché anche allora c'erano ragioni per dubitare della ammissibilità da parte della Corte Costituzionale. In questo caso so bene che la comunità dei costituzionalisti è divisa anche se autorevoli costituzionalisti e, a suo tempo, anche Leopoldo Elia ritenevano prevalenti le ragioni dell'ammissibilità. Ma vale la pena provarci con convinzione, anche perché la fattispecie del quesito di revisione parziale (predisposto peraltro da studiosi di indiscussa fama) che dovrebbe produrre la reviviscenza del Mattarellum è, in assoluto, una novità per la Corte". "Del resto - ha fatto osservare il presidente Pd della Giunte per le immunità della Camera- questa iniziativa referendaria può produrre tre esiti, tutti positivi per gli italiani: o si cancella il porcellum e si ripristina il mattarellum; o il parlamento per timore di questo esito cambia in radice il porcellum; o il governo per evitare il cambiamento della legge elettorale si decide a dimettersi per andare rapidamente alle elezioni. Perché non provarci? Anzi, perché esitare? I cittadini di fronte all'inerzia del parlamento hanno il diritto di assumere essi una iniziativa ed il Pd ha, in questo caso, il dovere di assecondarli".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina