domenica 22 gennaio | 11:13
pubblicato il 05/set/2016 18:42

Referendum, Renzi incalzato sulla data scherza con i giornalisti

A un cronista del Messaggero: "Lei è più preparato di me"

Referendum, Renzi incalzato sulla data scherza con i giornalisti

Roma, (askanews) - "Il referendum deve essere fissato a norma di legge entro il 13 ottobre e dal giorno in cui verrà fissato decorrono tra i 50 e i 70 giorni di tempo. Siamo in linea, al massimo potrà essere fissato" tra fine novembre e inizio dicembre: ad incalzare il premier Matteo Renzi sulla data del referendum costituzionale durante la conferenza stampa finale del G20 di Hangzhou in Cina è un giornalista del Messaggero.

"Nei prossimi giorni ascoltando i soggetti interessati, il Consiglio dei Ministri fisserà la data del referendum sulle riforme, che sarà ovviamente nei tempi previsti dalla legge e sui quali lei era molto più preparato di me", ha detto Matteo Renzi rivolgendosi al giornalista "oggi in forma". "Il Messaggero è evidentemente solleticato dall'aria romana", ha ironizzato il premier, riferendosi

Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4