mercoledì 18 gennaio | 13:44
pubblicato il 19/mar/2011 19:33

Referendum/ Di Pietro sfida:Voto politico per cacciare Berlusconi

Se vince sì Napolitano prenderà atto che premier non ha consenso

Referendum/ Di Pietro sfida:Voto politico per cacciare Berlusconi

Roma, 19 mar. (askanews) - Parte da piazza Navona la sfida dell'Italia dei Valori sui referendum contro il legittimo impedimento, contro la privatizzazione dell'acqua e contro il nucleare e l'appello di Antonio Di Pietro "a tutte le forze politiche, sociali economiche": "Dateci una mano a convincere i cittadini", è stata l'esortazione dell'ex pm in chiusura della manifestazione che ha lanciato la campagna referendaria perché questa "non è una battaglia politica tra l'Idv e chissà chi" ma si tratta di "temi planetari, né di destra, né di sinistra". Tuttavia, è sulla questione della legge che permette al premier Silvio Berlusconi di evitare i processi, quella contro cui l'Idv ha raccolto "oltre 2 milioni di firme", che il discorso di Di Pietro si è infiammato: "Dobbiamo adottare lo stesso metodo che usa lui quando dice che è legittimato a governare dal popolo - ha spiegato l'ex pm - lanciamogli una sfida: vediamo se è vero che hai il popolo dalla tua parte". E allora la domanda del referendum, ha sintetizzato Di Pietro, diventa: "Ma tu lo vuoi ancora o no? Se non lo vuoi, vota sì al referendum. Sarà un voto politico per mandare a casa Berlusconi. Se vincono i sì, il giorno dopo anche Napolitano dovrà prendere atto che Berlusconi non ha più il consenso popolare e deve andare a casa". "Tutti - ha concluso Di Pietro - hanno capito com'è Berlusconi. Ma siccome non si possono prendere i bastoni, né si può aspettare il 2013 o che lui si dimetta da solo visto che non lo farà mai visto che è andato a Palazzo Chigi per evitare la galera e che il Parlamento non lo manderà mai via perché la maggior parte dei parlamentari sono sotto ricatto, allora bisogna votare al referendum contro il legittimo impedimento". Sul nucleare, infine, Di Pietro ha accusato il governo di "sciacallaggio" perché "dice che sta riflettendo. Loro stanno riflettendo al cesso...ma lo fanno solo per evitare che i cittadini vadano a votare...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa