martedì 21 febbraio | 10:53
pubblicato il 01/dic/2016 11:54

Referendum, Bagnasco: dopo divergenze inevitabili prevarrà unità

"Sarà preponderante il senso di appartenenza ad un unico popolo"

Genova, 1 dic. (askanews) - "Tutte le elezioni, naturalmente con i debiti distinguo, segnano sempre delle differenze, è inevitabile, fa parte della natura stessa di ogni tipo voto ma, al di là delle differenze legittimamente espresse, naturalmente poi il senso di appartenenza ad un unico popolo, ad un unica nazione, sicuramente prevarrà come è sempre successo". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, rispondendo, a margine della messa celebrata questa mattina per i lavoratori della compagnia unica del porto del capoluogo ligure, alla domanda di un giornalista sul rischio di divisioni nel Paese all'indomani del referendum costituzionale del 4 dicembre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia