martedì 24 gennaio | 14:27
pubblicato il 13/set/2016 15:27

Referendum, ambasciatore Usa: vittoria "No" sarebbe passo indietro

Phillips: sarebbe negativo per attrarre investimenti stranieri

Referendum, ambasciatore Usa: vittoria "No" sarebbe passo indietro

Roma, 13 set. (askanews) - La vittoria del no al referendum sulle riforme costituzionali sarebbe "un passo indietro per attrarre investimenti stranieri in Italia". È l'opinione espressa dall'ambasciatore statunitense a Roma, John Phillips, durante un convegno sugli effetti della Brexit sulle relazioni transatlantiche. Il diplomatico considera invece il referendum una opportunità per offrire "la garanzia di stabilità a livello di governo" proprio per attrarre investimenti dall'estero.

"Sessantatrè governi in 63 anni non danno garanzie. Il referendum offre una speranza di stabilità di governo", ha insistito Phillips.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4