martedì 28 febbraio | 05:07
pubblicato il 07/giu/2011 18:04

Referendum/ Agcom intima a Rai più informazione, specie su Tg2

E'aumentata ma non ancora abbastanza, sanzioni ancora possibili

Referendum/ Agcom intima  a Rai più informazione, specie su Tg2

Roma, 7 giu. (askanews) - L'Agcom ha riconosciuto un "significativo incremento degli spazi di comunicazione politica e di informazione" referendaria da parte della Rai" ma ha verificato altresì che "persistono ancora carenze, in particolare per quanto riguarda l'informazione sui referendum da parte del Tg2", intimando al servizio pubblico di "incrementare l'informazione sul TG2 " e "trasmettere le tribune referendarie e i messaggi autogestiti, per ognuno degli ultimi tre giorni di campagna referendaria "su tutte le reti generaliste (Rai Uno, Rai Due e Rai Tre), assicurando a rotazione per ciascuna giornata la collocazione su una delle reti nella fascia di maggior ascolto: dalle ore 18,30 alle ore 22,30". Lo ha reso noto la stessa Autorità Garante per le Comunicazioni, al termine della riunione odierna, sottolineando che il monitoraggio avviato la scorsa settimana a seguito degli esposti per la scarsa informazione Rai sui referendum, seguiterà fino al termine della campagna e solo allora sarà presa la decisione su eventuali multe a viale Mazzini, poichè "in caso di mancata osservanza" dell' ordine" come oggi integrato rispetto a quello già impartito la scorsa settimana, "saranno applicate le sanzioni previste dalla legge". "I dati relativi alla comunicazione politica (tribune e messaggi autogestiti) e all' informazione sui referendum - ha informato l'Agcom al termine della riunione- sono stati esaminati oggi dalla Commissione servizi e prodotti dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni". E "sulla base dei dati delle giornate di sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 giugno, trasmessi dalla Rai e monitorati autonomamente dall'Autorità, la Commissione ha rilevato che vi è stato un significativo incremento degli spazi di comunicazione politica e di informazione, ma che persistono ancora carenze, in particolare per quanto riguarda l'informazione sui referendum da parte del TG2.Pertanto la Rai dovrà incrementare l'informazione sul TG2 e dovrà inoltre trasmettere le tribune referendarie e i messaggi autogestiti, per ognuno degli ultimi tre giorni di campagna (8, 9 e 10 giugno), su tutte le reti generaliste (Rai Uno, Rai Due e Rai Tre), assicurando a rotazione per ciascuna giornata la collocazione su una delle reti nella fascia di maggior ascolto (dalle ore 18,30 alle ore 22,30)". "L'Agcom - ha concluso l'Autorità Garante delle Comunicazioni- verificherà l'osservanza dell'ordine attraverso il monitoraggio giornaliero della programmazione e, al termine del periodo di osservazione, farà la valutazione finale sull'ottemperanza da parte della Concessionaria all'ordine impartito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech