martedì 06 dicembre | 19:08
pubblicato il 28/mar/2011 15:02

Redditi/Berlusconi 'paperone' Parlamento, Fini e Bossi più ricchi

Tra i ministri La Russa il più abbiente

Redditi/Berlusconi 'paperone' Parlamento, Fini e Bossi più ricchi

Roma, 28 mar. (askanews) - Silvio Berlusconi si conferma 'paperone' del Parlamento. Il reddito del Premier batte tutti, 40,8 milioni di euro dichiarati nel 2010, e segna quasi un raddoppio, con oltre 17 milioni di euro guadagnati in più rispetto al 2009. Tra i leader di partito Casini, Bersani e Di Pietro risultano meno abbienti, nel 2010, rispetto al 2009 mentre Gianfranco Fini e Umberto Bossi sono più ricchi. Secondo le dichiarazioni dei redditi 2010 il segretario del Pd nel 2010 ha dichiarato un reddito di 137.013 euro rispetto ai 150.450 del 2009; il leader Udc 106.063 rispetto a 123.005 e il leader Idv 176.885 rispetto a 192.211 mila euro. Mentre Francesco Rutelli, leader di Api, ha dichiarato 182.159 euro. Più ricchi invece il Presidente della Camera, Gianfranco Fini - che nel 2009 aveva dichiarato 142.243 mila euro e nel 2010 186.563 mila euro - e Umberto Bossi (167.957 rispetto a 156.957). Nel Governo è Ignazio La Russa il ministro più abbiente, con 374.461 mila euro, Paolo Romani il più 'povero' 161.911 mila euro. Alla Camera, dopo Berlusconi, è il deputato del Pdl Antonio Angelucci il più ricco, con 6.180.699 euro dichiarati mentre tra i meno abbienti ci sono i deputati 'subentrati' in corso di legislatura: il più povero è Pietro Marcazzan dell'Udc, proclamato deputato il 15 settembre del 2010, che ha dichiarato soltanto 10.330 euro; quindi il leghista Eraldo Isidori, proclamato il 19 ottobre del 2010, che ha dichiarato 15.643 euro. Il primato, al Senato, va invece all'oncologo Umberto Veronesi, Pd, il senatore più ricco, con un imponibile 2009 di un milione 364.720 mila euro mentre tra i senatori a vita è Carlo Azeglio Ciampi il più ricco, con un reddito di 717.122 euro, seguito a debita distanza dal 7 volte presidente del Consiglio Giulio Adreotti, con 488.006 euro. Tra gli avvocati del Premier Niccolò Ghedini 'doppia' il collega Piero Longo, dichiarando oltre 1.297.118 euro rispetto ai 'soli' 530.847 euro del senatore. Le dichiarazioni dei redditi dei deputati da quest'anno possono essere pubblicate on line ma solo 80 su 630 lo hanno fatto, oltre ai ministri Brunetta e Frattini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni