lunedì 20 febbraio | 21:10
pubblicato il 28/feb/2013 12:00

Rc/ Ingroia: Andrà avanti, su aspettativa pm decido entro l'11

Non conta mio futuro personale ma la lista. E andrà avanti.

Rc/ Ingroia: Andrà avanti, su aspettativa pm decido entro l'11

Roma, 28 feb. (askanews) - "Due mesi non sono bastati per superare la soglia prevista dal Porcellum, ma non ci fermiamo. Rivoluzione Civile andrà avanti, sul territorio e tra la gente, continuerà con più forza il percorso iniziato al fianco dei cittadini e della società civile, per cambiare il Paese dalle fondamenta, a cominciare dai prossimi appuntamenti elettorali". Lo ha affermato il fondatore di Rivoluzione Civile Antonio Ingroia, definendo "gossip politico" le notizie su polemiche, scontri e incertezze sulla sua decisione se tornare o meno alla magistratura, conclusa l'aspettativa per ragioni elettorali ottenuta per questi mesi. "Ha tenuto banco per settimane al mio ritorno dal Guatemala, il dubbio 'scende o non scende in politica'. Ora è il tempo di sprecare inchiostro sul 'lascia o non lascia la magistratura'. Così, nelle settimane centrali in cui avevo un programma da esporre e messaggi da lanciare agli italiani, i maggiori quotidiani si mostravano distratti o non interessati ai miei argomenti. Oggi i riflettori sono puntati di nuovo su di me, ma ancora una volta per fare del gossip politico". Lo dichiara il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia. "I critici di professione - prosegue - fanno finta di non sapere che, a me come ad altri magistrati che si sono candidati, è stata concessa l'aspettativa per motivi elettorali che scadrà l'11 marzo. Per quella data - ha assicurato Ingroia- comunichero' la mia decisione personale, ma quello che conta e' il destino di RC, più importante del mio". "In democrazia - ha concluso Ingroia- vanno rispettati i diritti di tutti, non si possono usare due pesi e due misure a seconda del colore politico. Io sono concentrato sul futuro di Rivoluzione civile, ben consapevole che il destino del movimento si lega al mio. Su quel simbolo votato da circa 800 mila cittadini c'è il mio nome e sento la responsabilità di portare avanti una proposta che rappresenta una parte importante di elettorato, che non si riconosce nella politica degli inciuci, nella protesta urlata e che restano disgustati dal risultato elettorale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia