sabato 03 dicembre | 05:48
pubblicato il 14/lug/2011 11:07

Rai/Garimberti'incorona'la radio:è l'informazione più credibile

Preziosi: Siamo liberi e facciamo solo notizie, gente ci premia

Rai/Garimberti'incorona'la radio:è l'informazione più credibile

Roma, 14 lug. (askanews) - Il presidente della Rai Paolo Garimberti 'incorona' l'informazione radiofonica come "la più conforme" al ruolo di servizio pubblico di viale Mazzini, messa a confronto con quella "più urlata e spesso meno completa della informazione televisiva e della carta stampata, non solo italiana". Un modo di fare informazione, quello di Radiorai, che la rende "la più credibile" fra i mezzi di informazione del servizio pubblico. "La forza della radio - ha detto Garimberti nel corso dello speciale 'Radioanch'io' su Radiouno dedicato al rapporto Censis che ha 'celebrato' il gradimento di ascolti della radio e di radiorai rispetto agli altri mezzi di informazione- è di riuscire ad essere al tempo stesso antica e moderna. consapevole di essere da sempre radicata nelal cultura del nostro Paese ma riesce a competere con con ogni evoluzione delle forme di comunicazione. E, da ultimo, con internet. E' una forma di informazione meno chiassosa e rumorosa della carta stampata, della tv, dei siti: non è un'informazione urlata. Questo le dà credibilità e ascolti". "E' davvero - ha proseguito Garimberti- un 'ruvido reporter', secondo una definizione famose che ben si addice alla definizione di una servizio pubblico. Questo la rende oggi più credibile della tv. Non parlo solo delle nostre tv italiane ma quelle di mezzo mondo: sono guidate dalle convinzione che per fare ascolto bisogna urlare. La radio e il suo successo,invece, dice che non è così. L'informazione della radio, e quella radiorai, in particolare, è un' informzione di fatti: e basta. Purtroppo non si può duire altrettanto dei nostri stessi telegiornali, come della gran parte dei quotidiani della carte stampata". "Radiouno e radiorai sono oggi una vera radio libera e di servizo pubblico: ci occupiamo solo di notizie. Forza e credibilità della radio - ha detto per parte sua il direttore di Radiorai Antonio Preziosi, sottolineando l'importana del riconoscimento ricevuto da Garimberti e dicendosi convinto che la nuova Dg Lorenza Lei consentirà 'nuovi grandi sviluppi' all'informazione radiofonica Rai - dipendono dalla sua grande storia: ha sempre 'svegliato l' Italia'. Noi in questi due anni ci siamo impegnati, semmai, a 'svegliare la radio' e togliere un pò di poleverina che negli ultimi anni forse si era depositata sull'informazione radiofonica pubblica". Preziosi ha inoltre preannunciato che "fra i mille rivoli che abbiamo avviato c'e' grande progetto in cantiere" che si chiamerà 'Radio ti avvisa'. Un allert on line avvertirà gli utenti dell'inizio di trasmissioni sui temi che loro avranno voluto selezionare, "per una radio - ha sottolineato Preziosi- sempre più forte e giovane". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari