sabato 21 gennaio | 11:53
pubblicato il 15/nov/2013 17:30

Rai: Serracchiani, consolidare la sede di Trieste

Rai: Serracchiani, consolidare la sede di Trieste

(ASCA) - Trieste, 15 nov - ''Nel 2014 il centro di produzione Rai di Trieste, inaugurato dall'allora presidente del Consiglio Aldo Moro, compira' 50 anni. Credo ci siano tutte le condizioni per fare in modo che proprio in occasione di questo importante anniversario si possa consolidare questo nostro centro di produzione. Un rafforzamento che l'Amministrazione regionale intende accompagnare perche' proprio dal Friuli Venezia Giulia, terra di confine, nascono e si sviluppano importanti relazioni internazionali anche grazie al servizio pubblico radiotelevisivo''.

Lo ha detto questo pomeriggio a Trieste la presidente della Regione FVg, Debora Serracchiani, intervenendo, assieme al vicedirettore generale della Rai, Antonio Marano, e all'amministratore delegato di Ray Way, Stefano Ciccotti, ad un incontro promosso per annunciare l'avvio della trasmissione di programmi radiofonici con la tecnica digitale, che progressivamente si affianchera' alla tradizionale programmazione in modulazione di frequenza.

Ringraziando la Rai per aver scelto il FVG quale una delle prime regioni in Italia ad introdurre questa importante innovazione tecnologica e sottolineando gli alti indici di ascolto dei programmi regionali, la presidente Serracchiani nell'occasione ha confermato il sostegno della Regione ad alcuni progetti ''fondamentali per il nostro territorio, come la rubrica Est-Ovest che aiuta a avere un collegamento sempre piu' forte e una conoscenza sempre piu' approfondita con l'area dei Balcani''.

Parallelamente ha ipotizzato che Rai FVG e Regione possano collaborare con l'emittente pubblica della Serbia, cosi' come prospettato dal nostro Ministero degli Esteri, dando vita ad una nuova 'antenna' del nostro paese negli stessi Balcani.

Non e' mancato da parte della presidente un riferimento alla prossima programmazione europea 2014-2020, di cui uno degli obiettivi principali e' l'innovazione. ''La nuova tecnologia digitale e' innovazione sociale. La Rai regionale potrebbe divenire partner della Regione, degli Enti territoriali e degli Stati vicini per progetti che possano concorrere all'assegnazione di finanziamenti europei. Un ragionamento che potremo approfondire'', ha auspicato la presidente.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4