martedì 28 febbraio | 06:44
pubblicato il 15/nov/2013 17:30

Rai: Serracchiani, consolidare la sede di Trieste

Rai: Serracchiani, consolidare la sede di Trieste

(ASCA) - Trieste, 15 nov - ''Nel 2014 il centro di produzione Rai di Trieste, inaugurato dall'allora presidente del Consiglio Aldo Moro, compira' 50 anni. Credo ci siano tutte le condizioni per fare in modo che proprio in occasione di questo importante anniversario si possa consolidare questo nostro centro di produzione. Un rafforzamento che l'Amministrazione regionale intende accompagnare perche' proprio dal Friuli Venezia Giulia, terra di confine, nascono e si sviluppano importanti relazioni internazionali anche grazie al servizio pubblico radiotelevisivo''.

Lo ha detto questo pomeriggio a Trieste la presidente della Regione FVg, Debora Serracchiani, intervenendo, assieme al vicedirettore generale della Rai, Antonio Marano, e all'amministratore delegato di Ray Way, Stefano Ciccotti, ad un incontro promosso per annunciare l'avvio della trasmissione di programmi radiofonici con la tecnica digitale, che progressivamente si affianchera' alla tradizionale programmazione in modulazione di frequenza.

Ringraziando la Rai per aver scelto il FVG quale una delle prime regioni in Italia ad introdurre questa importante innovazione tecnologica e sottolineando gli alti indici di ascolto dei programmi regionali, la presidente Serracchiani nell'occasione ha confermato il sostegno della Regione ad alcuni progetti ''fondamentali per il nostro territorio, come la rubrica Est-Ovest che aiuta a avere un collegamento sempre piu' forte e una conoscenza sempre piu' approfondita con l'area dei Balcani''.

Parallelamente ha ipotizzato che Rai FVG e Regione possano collaborare con l'emittente pubblica della Serbia, cosi' come prospettato dal nostro Ministero degli Esteri, dando vita ad una nuova 'antenna' del nostro paese negli stessi Balcani.

Non e' mancato da parte della presidente un riferimento alla prossima programmazione europea 2014-2020, di cui uno degli obiettivi principali e' l'innovazione. ''La nuova tecnologia digitale e' innovazione sociale. La Rai regionale potrebbe divenire partner della Regione, degli Enti territoriali e degli Stati vicini per progetti che possano concorrere all'assegnazione di finanziamenti europei. Un ragionamento che potremo approfondire'', ha auspicato la presidente.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech