domenica 04 dicembre | 05:27
pubblicato il 08/mar/2013 13:11

Rai: Libersind, eliminazione doppi incarichi non porti a nuove nomine

(ASCA) - Roma, 8 mar - ''L'eliminazione in Rai dei doppi incarichi a direttori, vicedirettori e giornalisti come ad esempio le conduzioni di programmi e telegiornali, non sia occasione per fare nuove nomine oltre le 12 vicedirezioni gia' fatte, con il conseguente aggravio dei conti aziendali'': lo afferma il Segretario Generale del Sindacato Autonomo Libersind Confsal Giuseppe Sugamele.

''E' singolare - aggiunge - che il Direttore Generale abbia voluto strenuamente inserire nel contratto collettivo dei lavoratori RAI recentemente siglato l'accorpamento di mansioni per contenere i costi, mentre nella realta' dirigenziale e giornalistica si marcia al contrario. Se questa decisione porta alla liberazione di incarichi da affidarsi a soggetti che rimangono allo stesso livello retributivo e' un conto, ma se questo sara' motivo per una nuova raffica di promozioni, il nostro sindacato lo denuncera' con fermezza come ulteriore danno al bilancio aziendale''.

com/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari