martedì 06 dicembre | 11:41
pubblicato il 12/lug/2011 16:54

Rai/ Lei: Valuteremo via giudiziaria per recupero sbilancio

Oltre a evasione canone, nodi calo pubblicità e governance

Rai/ Lei: Valuteremo via giudiziaria per recupero sbilancio

Roma, 12 lug. (askanews) - Il problema della raccolta pubblicitaria, quello della governance "ibrida" e dell'evasione del canone. Sono alcuni nodi ancora irrisolti per la Rai. Lo ha detto il Dg, Lorenza Lei, in audizione davanti la Vigilanza annunciando la possibilitòà di un'azione giudiziaria per il recupero, dallo Stato, dello sbilancio tra spese per obblighi di servizio pubblico e mancate entrate. Sulla pubblicità Lei ha ricordato che "rispetto all'andamento di mercato la previsione 2011 è stata dapprima rivista a 1.035 milioni di euro e successivamente portata a 1.015 milioni". Giovedì saranno ascoltati i vertici Sipra con la quale "collaboriamo" ma "ognuno deve prendersi le proprie responsabilità", anche se "il problema non è Sipra". Il Dg ha ricordato la manovra correttiva resa necessaria dalla diminuzione delle entrate pubblicitarie, pari a 60 milioni e chiarito che "non se potrà fare un'altra con tagli al prodotto editoriale", perché "ulteriori e rilevanti interventi potrebbero impattare direttamente sulla qualità e la competitività del servizio pubblico". Quanto al canone ordinario la Rai punterà 2a ricercare con i ministeri competenti le possibili opzioni necessarie ad arginare l'evasione" ma resta comunque la necessità di recuperare "il credito con lo Stato di quasi 900 milioni" di differenza tra spese per gli oneri di servizio pubblico e mancate entrate. "Mi adopererà in tutti i modi per ottenere quanto è necessario", e per questo il Cda valuterà "la possibilità di adire le vie giudiziarie ordinarie per il recupero dello sbilancio". Sul fronte governance servirà "chiarezza sulla natura della Rai", ora ibrida perché organismo di servizio pubblico" ma competitor "sul mercato degli ascolti e pubblicitario". Natura che crea problemi "anche sulla parte editoriale e produttiva, sia con riguardo alle modalità di scelta del contraente che sul tema della responsabilità civile" ovvero della tutela legale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari