martedì 17 gennaio | 18:58
pubblicato il 19/gen/2012 16:37

Rai/ Cda nomina 5 Vicedirettori Tg2, direzione Tg1 in stand by

Verro si impegna non lavorare da deputato,'doppio incarico' resta

Rai/ Cda nomina 5 Vicedirettori Tg2, direzione Tg1 in stand by

Roma, 19 gen. (askanews) - Marcello Masi può avvalersi da oggi di cinque Vice nella direzione del Tg2. Con il voto contrario del consigliere Angelo Maria Petroni ed assente Giovanna Bianchi Clerici, il Consiglio di amministrazione ha approvato le proposte di nomina a Vicedirettore di Ida Colucci, Rocco Tolfa e Carlo Pileci (confermati), di Stefano Marroni (che torna a occupare la stessa poltrona lasciata qualche anno fa) e di Giovanni Alibrandi, unica debuttante nella squadra di direzione del Tg2. A 22 giorni dalla scadenza del mandato ad interim per Alberto Maccari alla direzione del Tg1 dopo l'allontamento di Augusto Minzolini per il rinvio a giudizio per peculato nei confronti dell'azienda, il cda Rai invece nella riunione di oggi ha preferito non affrontare il 'dossier' direzione Tg1, anche se la conferma di Maccari viene a viale Mazzini considerata ancora la soluzione più acreditatata, nonostante i crescenti malumori interni. Altra grana per ora 'schivata' dal Consiglio guidato da Paolo Garimberti è stata quella della proclamazione a deputato per il consigliere di amministrazione indicato dal Pdl Antonio Verro. Prima dell'inizio della riunione del Cda, a seguito della pressante richiesta da parte delle forze del centrosinistra per una immediata opzione fra il seggio parlamentare e l'incarico di consigliere di amministrazione del servizio pubblico radiotelevisivo, Verro ha stamani reso nota la decisione di non rinunciare ad alcun incarico ma di impegnarsi a non prendere parte ai lavori parlamentari fino alla scadenza a marzo del mandato del cda. Una soluzione che ha consentito di disinnescare nell'immediato una mina che sarebbe potuta esplodere nella riunione di oggi, con potenziali conflitti di interesse su decisioni prese con il voto di Verro. Ma che, almeno secondo parlamentari del centrosinistra, non chiude del tutto il caso. Posta la singolarità di un mandato parlamentare ricevuto che non viene esercitato per poter assolvere ad altro incarico, a fronte di una Costituzione che addirittura pone d'ufficio in aspettativa il dipendente pubblico che viene chiamato ai mandati rappresentativi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa