martedì 24 gennaio | 14:46
pubblicato il 04/lug/2013 11:36

Rai: Brunetta, esposto ad Agcom su Ballaro', stop a palesi violazioni

Rai: Brunetta, esposto ad Agcom su Ballaro', stop a palesi violazioni

(ASCA) - Roma, 4 lug - Il presidente dei deputati del Pdl, Renato Brunetta, ha presentato un esposto all'Agcom (Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni) per denunciare la violazione dei principi del pluralismo dell'informazione, della par condicio e delle norme deontologiche proprie del giornalismo, nella trasmissione ''Ballaro''', condotta da Giovanni Floris e in onda su Rai Tre, e per chiedere alla stessa Autorita' di intervenire per porre fine alle palesi violazioni segnalate. Lo rende noto l'ufficio stampa del capogruppo Pdl alla Camera.

''Non c'e' una democrazia sana - scrive Brunetta - se non c'e' pluralismo dell'informazione, sia nella carta stampata sia nel sistema radiotelevisivo. Indipendenza, obiettivita' e completezza sono principi fondamentali ai quali deve ispirarsi l'informazione, in particolare quella diffusa attraverso i canali del servizio pubblico radiotelevisivo. Il pluralismo - continua l'ex ministro - puo' essere garantito soltanto attraverso l'adeguato equilibrio politico dei contenuti delle emittenti televisive del servizio pubblico''.

Nell'esposto all'Agcom si evidenzia che nelle 40 puntate di ''Ballaro''', dall'11 settembre 2012 al 25 giugno 2013, si sono contati 307 ospiti, cosi' suddivisi: 146 politici, 77 giornalisti, 84 tra intellettuali e imprenditori, con ''un netto sbilanciamento'' a sinistra. Questo vale per i politici. Centro-sinistra e sinistra: Pd 45, ministri governo Letta/Pd 4, Sel 4, Idv 3, Movimento Arancione 2, Rivoluzione Civile 2, Api/centro democratico 4, Cgil 5, Fiom 6. Totale 75. Centro-destra : Pdl 38, ministri governo Letta/Pdl 1, Lega Nord 4, Fratelli d'Italia 2, Lavoro e Liberta' 1. Totale 46. Centro: Lista Civica 2, Futuro e Liberta' 3, Udc2, Governo Monti 13. Totale: 20. Per i giornalisti. Tra gli ospiti piu' ricorrenti della trasmissione condotta da Floris, spiccano: Massimo Giannini, vicedirettore di ''Repubblica'' con 8 presenze, Paolo Mieli, presidente di Rizzoli Libri, con 7 presenze, Antonio Polito, gia' direttore del dalemiano ''Riformista'' e quindi senatore del Partito democratico, oggi al ''Corriere'', con 5 presenze a pari merito di Alessandro Sallusti, direttore del ''Giornale''; Concita De Gregorio, inviata di ''Repubblica'' gia' direttrice dell'Unita', oggi candidata da Gubitosi a un programma sulla Rai, con 4 presenze. ''E' bene evidenziare - scrive infine Brunetta - che buona parte delle trasmissioni si e' sviluppata sotto il vincolo delle regole televisive della campagna elettorale ed e' eclatante la sproporzione e la palese violazione della par condicio che determina un evidente privilegio dato alla sinistra, con un apprezzabile 62 per cento a favore contro il 38 per cento lasciato al centro-destra''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4