sabato 10 dicembre | 21:17
pubblicato il 04/lug/2013 11:36

Rai: Brunetta, esposto ad Agcom su Ballaro', stop a palesi violazioni

Rai: Brunetta, esposto ad Agcom su Ballaro', stop a palesi violazioni

(ASCA) - Roma, 4 lug - Il presidente dei deputati del Pdl, Renato Brunetta, ha presentato un esposto all'Agcom (Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni) per denunciare la violazione dei principi del pluralismo dell'informazione, della par condicio e delle norme deontologiche proprie del giornalismo, nella trasmissione ''Ballaro''', condotta da Giovanni Floris e in onda su Rai Tre, e per chiedere alla stessa Autorita' di intervenire per porre fine alle palesi violazioni segnalate. Lo rende noto l'ufficio stampa del capogruppo Pdl alla Camera.

''Non c'e' una democrazia sana - scrive Brunetta - se non c'e' pluralismo dell'informazione, sia nella carta stampata sia nel sistema radiotelevisivo. Indipendenza, obiettivita' e completezza sono principi fondamentali ai quali deve ispirarsi l'informazione, in particolare quella diffusa attraverso i canali del servizio pubblico radiotelevisivo. Il pluralismo - continua l'ex ministro - puo' essere garantito soltanto attraverso l'adeguato equilibrio politico dei contenuti delle emittenti televisive del servizio pubblico''.

Nell'esposto all'Agcom si evidenzia che nelle 40 puntate di ''Ballaro''', dall'11 settembre 2012 al 25 giugno 2013, si sono contati 307 ospiti, cosi' suddivisi: 146 politici, 77 giornalisti, 84 tra intellettuali e imprenditori, con ''un netto sbilanciamento'' a sinistra. Questo vale per i politici. Centro-sinistra e sinistra: Pd 45, ministri governo Letta/Pd 4, Sel 4, Idv 3, Movimento Arancione 2, Rivoluzione Civile 2, Api/centro democratico 4, Cgil 5, Fiom 6. Totale 75. Centro-destra : Pdl 38, ministri governo Letta/Pdl 1, Lega Nord 4, Fratelli d'Italia 2, Lavoro e Liberta' 1. Totale 46. Centro: Lista Civica 2, Futuro e Liberta' 3, Udc2, Governo Monti 13. Totale: 20. Per i giornalisti. Tra gli ospiti piu' ricorrenti della trasmissione condotta da Floris, spiccano: Massimo Giannini, vicedirettore di ''Repubblica'' con 8 presenze, Paolo Mieli, presidente di Rizzoli Libri, con 7 presenze, Antonio Polito, gia' direttore del dalemiano ''Riformista'' e quindi senatore del Partito democratico, oggi al ''Corriere'', con 5 presenze a pari merito di Alessandro Sallusti, direttore del ''Giornale''; Concita De Gregorio, inviata di ''Repubblica'' gia' direttrice dell'Unita', oggi candidata da Gubitosi a un programma sulla Rai, con 4 presenze. ''E' bene evidenziare - scrive infine Brunetta - che buona parte delle trasmissioni si e' sviluppata sotto il vincolo delle regole televisive della campagna elettorale ed e' eclatante la sproporzione e la palese violazione della par condicio che determina un evidente privilegio dato alla sinistra, con un apprezzabile 62 per cento a favore contro il 38 per cento lasciato al centro-destra''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina