mercoledì 18 gennaio | 11:44
pubblicato il 24/apr/2013 15:28

Rai: Anzaldi-Di Giorgi, cda chieda dimissioni Lorenza Lei

Rai: Anzaldi-Di Giorgi, cda chieda dimissioni Lorenza Lei

(ASCA) - Roma, 24 apr - ''Dopo quanto e' emerso sul bilancio 2011, con un discutibile spostamento di 61 milioni di euro per chiudere in pareggio, il cda Rai chieda le dimissioni all'allora direttore generale Lorenza Lei, attualmente a capo di Sipra. Tra l'altro l'allarme su quei conti fu dato gia' un anno fa dal consigliere Nino Rizzo Nervo, che addirittura si dimise''. E' quanto dichiarano il deputato Michele Anzaldi e la senatrice Rosa Maria Di Giorgi del Partito democratico. ''Nella riunione del cda che ha dato il via libera al bilancio 2012 - spiegano i due parlamentari - sono stati avanzati formalmente i dubbi dei consiglieri Tobagi e Colombo, di fronte a pareri legali sull'operazione del bilancio 2011 che appare come un modo per gonfiare i ricavi di quell'anno. Dubbi non fugati, tanto che i due consiglieri hanno deciso addirittura di non votare il bilancio. La Rai non e' una semplice impresa televisiva, ma il servizio pubblico pagato con i soldi dei contribuenti, quindi la gestione deve seguire criteri di massima trasparenza e correttezza. Il fatto che sia stato necessario ricorrere a pareri legali per giustificare la pre-fatturazione del 2011, di fronte ad una perdita enorme nel bilancio 2012, lascia troppe perplessita'''. ''La permanenza di Lorenza Lei a capo della Sipra - aggiungono - e' evidentemente incompatibile con i dubbi espressi formalmente in Cda da due consiglieri e con il buco emerso nel bilancio 2012. A maggior ragione, trattandosi dell'azienda chiave per la sopravvivenza della Rai: la perdita da 244 milioni sul bilancio 2012 nasce innanzitutto dal fortissimo calo della pubblicita', ben oltre la media del settore. Nel 2013 le previsioni parlano addirittura di un crollo sotto la soglia dei 700 milioni. Chi e' sospettato di aver gonfiato il bilancio della Rai come minimo non puo' rimanere a capo di una controllata. Stiamo valutando se ricorrano gli estremi per procedere con una azione di responsabilita'''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa