mercoledì 07 dicembre | 16:23
pubblicato il 24/apr/2013 15:28

Rai: Anzaldi-Di Giorgi, cda chieda dimissioni Lorenza Lei

Rai: Anzaldi-Di Giorgi, cda chieda dimissioni Lorenza Lei

(ASCA) - Roma, 24 apr - ''Dopo quanto e' emerso sul bilancio 2011, con un discutibile spostamento di 61 milioni di euro per chiudere in pareggio, il cda Rai chieda le dimissioni all'allora direttore generale Lorenza Lei, attualmente a capo di Sipra. Tra l'altro l'allarme su quei conti fu dato gia' un anno fa dal consigliere Nino Rizzo Nervo, che addirittura si dimise''. E' quanto dichiarano il deputato Michele Anzaldi e la senatrice Rosa Maria Di Giorgi del Partito democratico. ''Nella riunione del cda che ha dato il via libera al bilancio 2012 - spiegano i due parlamentari - sono stati avanzati formalmente i dubbi dei consiglieri Tobagi e Colombo, di fronte a pareri legali sull'operazione del bilancio 2011 che appare come un modo per gonfiare i ricavi di quell'anno. Dubbi non fugati, tanto che i due consiglieri hanno deciso addirittura di non votare il bilancio. La Rai non e' una semplice impresa televisiva, ma il servizio pubblico pagato con i soldi dei contribuenti, quindi la gestione deve seguire criteri di massima trasparenza e correttezza. Il fatto che sia stato necessario ricorrere a pareri legali per giustificare la pre-fatturazione del 2011, di fronte ad una perdita enorme nel bilancio 2012, lascia troppe perplessita'''. ''La permanenza di Lorenza Lei a capo della Sipra - aggiungono - e' evidentemente incompatibile con i dubbi espressi formalmente in Cda da due consiglieri e con il buco emerso nel bilancio 2012. A maggior ragione, trattandosi dell'azienda chiave per la sopravvivenza della Rai: la perdita da 244 milioni sul bilancio 2012 nasce innanzitutto dal fortissimo calo della pubblicita', ben oltre la media del settore. Nel 2013 le previsioni parlano addirittura di un crollo sotto la soglia dei 700 milioni. Chi e' sospettato di aver gonfiato il bilancio della Rai come minimo non puo' rimanere a capo di una controllata. Stiamo valutando se ricorrano gli estremi per procedere con una azione di responsabilita'''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni