martedì 17 gennaio | 10:41
pubblicato il 20/giu/2014 10:22

Quote latte: Fava (Lombardia), perplesso da proposta Austria e Germania

Quote latte: Fava (Lombardia), perplesso da proposta Austria e Germania

(ASCA) - Milano, 20 giu 2014 - ''La richiesta capitanata dall'Austria di modificare le quote latte attraverso il ricalcolo dei parametri di grasso mostra sia un'Europa a due velocita', sia la solita inconsistenza dell'Italia di fronte al moloch comunitario''. Lo dice Gianni Fava assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia.

''Quando era l'Italia a lamentare un'assegnazione insufficiente di quote per la produzione di latte veniva sistematicamente ignorata - ricorda Fava - se non irrisa per l'incapacita' di ministri dell'Agricoltura che avevano sottovalutato o barattato le quote con altri benefici. Oggi, pero', che l'Austria, la potente Germania e un manipolo di altri stati suggerisce l'ipotesi di un ricalcolo, come dovremmo comportarci?''.

''Non voglio entrare nel merito di una questione che qualche benpensante non vedrebbe l'ora di strumentalizzare - prosegue Fava - ma semplicemente richiamo l'attenzione su un tema che deve essere affrontato con equita'. O il ricalcolo del grasso vale per tutti i Paesi e viene applicato in maniera equa anche nelle annate precedenti, oppure, se bisogna fare l'ennesimo piacere alle potenze del latte che hanno mostrato in maniera chiara di aver impostato una politica produttiva aggressiva sul versante lattiero, e' meglio che l'Italia si faccia sentire e tuteli i propri produttori''.

''Ritengo utile la costituzione di un Osservatorio sul futuro del latte - prosegue l'assessore lombardo - ma solo nella misura in cui permette di impostare politiche lungimiranti, condivise e rivolte ai produttori di tutti i Paesi dell'Ue.

Se invece l'Osservatorio deve essere inteso come uno strumento per perpetrare misure inique, per moltiplicare il carico burocratico o per stabilire provvedimenti favorevoli esclusivamente a determinati produttori o potentati della filiera lattiero casearia, allora e' meglio lasciar perdere''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello