martedì 21 febbraio | 23:01
pubblicato il 20/apr/2013 18:12

Quirinale: Vicari (Pdl), Grillo usa parole come manganello

Quirinale: Vicari (Pdl), Grillo usa parole come manganello

(ASCA) - Roma, 20 apr - ''Ormai Grillo e' al delirio. Urla al colpo di stato ma non si rende conto che lui, con il suo 25 per cento dei voti, vuole imporre a tutti gli altri la sua democrazia. A quel 75 per cento di italiani che non l'ha votato e non ha alcuna intenzione di seguirlo. E se questo non bastasse organizza una fantomatica marcia su Roma per questa sera. Siamo di fronte ad un personaggio pericoloso che vuole solo incendiare, distruggere ed instillare veleno nella normale dialettica parlamentare. Dinanzi a tutto cio' bisogna rispondere con fermezza, riaffermando la centralita' dei valori della liberta' e della democrazia sanciti dalla nostra Costituzione. Per questa ragione mi aspetto da Rodota' parole chiare e nette, che siano una decisa presa di distanze da chi invece brandisce le parole come un manganello contro gli avversari politici''. Lo ha dichiarato la senatrice Simona Vicari, vicepresidente del gruppo Pdl. com-ceg/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Campidoglio
Grillo: ammetto le colpe a Roma, ma andiamo avanti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia