venerdì 24 febbraio | 18:31
pubblicato il 18/apr/2013 17:41

Quirinale: Richetti, se cresce consenso Chiamparino puo' essere proposta

(ASCA) - Roma, 18 apr - ''C'e' una situazione di discreta tensione sulla proposta di Bersani, ma non abbiamo avuto un atteggiamento da corrente, non abbiamo date altre indicazioni oltre il no a Marini e oggi in Aula c'e' chi ha votato scheda bianca, chi secondo la sua sensibilita' e chi Chiamparino, sopratutto coloro che vogliono un capo dello Stato che riporti al centro le amministrazioni locali, la municipalita'''. Cosi' Matteo Richetti del Pd, ex presidente del consiglio regionale dell'Emilia-Romagna durante la diretta del TgLa7 condotta da Mentana. ''Io ho votato Chiamparino - ha detto - ma non su indicazione renziana, vediamo se in questa seconda votazione c'e' anche un consenso e se viene recepito''. Per Richetti quindi i voti per Chiamparino ''potrebbero aumentare'' ma ''molti colleghi ribadiranno indicazioni anche verso Bonino e Rodota', in attesa che ci sia una soluzione condivisa. Questa sera ci sara' un confronto e sara' un momento di ripartenza'', sottolineando che se si rimarca una differenza con la linea Bersani ''e' sul merito'' e che ''non e' un congresso in differita''. Per Richetti ''non e' il momento di chiedere dimissioni ne' di fare congressi anche se il nodo politico resta'', indicando come ''errore grave di Bersani di aver preferito l'accordo con Berlusconi piuttosto che all'interno del Pd''.

Quanto al motivo della scelta di Chiamparino, Richetti ha negato l'esistenza di una paternita': ''I nomi non vengono dati in maniera precisa, e' semplicemente nata una sensibilita', ho capito che quel profilo poteva suscitare dell'interesse, ma non e' una candidatura di una parte del Pd, vediamo come si sviluppa''. Se il consenso intorno all'ex sindaco di Torino cresce, Richetti pero' non nega ''che si puo' delineare un profilo tale che puo' anche diventare una proposta'' aggiungendo che pero' per lui ''resta anche in campo la candidatura di Romano Prodi''. E ha concluso: ''Siamo impegnati a ricercare una soluzione unitaria per il centrosinistra, discutiamo tutto e penso sia possibile trovare una soluzione a partire dalla quarta votazione''. E Pierre Carniti le sarebbe piaciuto? ''Sarebbe stato un bel nome, ma ci sono diversi nomi che vengono da quel mondo che sarebbero andati bene''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech