lunedì 05 dicembre | 12:13
pubblicato il 19/apr/2013 12:00

Quirinale/ Pdl: Prodi scelta di rottura, ne trarremo conseguenza

Non può essere presidente super partes. In giornata nostro nome

Quirinale/ Pdl: Prodi scelta di rottura, ne trarremo conseguenza

Roma, 19 apr. (askanews) - Fuoco alzo zero dal Pdl sulla candidatura al Quirinale di Romano Prodi da parte del Pd, in campo dalla quarta votazione quando il quorum scenderà a 504 voti, la metà più uno dei 1007 grandi elettori. "Quella di Prodi - ha commentato il Vicepresidente Pdl del Senato Maurizion Gasparri in una nota- e' una scelta che divide. Il contrario di quello che serve all'Italia". "Quella di Prodi - ha fatto eco a Montecitorio Fabrizio Cicchitto- è una scelta inusitata di rottura da parte del Pd. Vogliono occupare tutto: presidenze Camere, Consiglio, Quirinale. Prodi non può essere un presidente della Repubblica sopra le parti. Non è una questione personale ma politica: ne trarremo le conseguenze". Quanto alla candidatura che sosterrà il Pdl nella quarta votazione, contrapposta a Prodi, "è una decisione che prenderemo nelle prossime ore".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari