martedì 28 febbraio | 09:31
pubblicato il 04/apr/2013 16:59

Quirinale: Letta, Pd punta ad ampio consenso nella trasparenza

Quirinale: Letta, Pd punta ad ampio consenso nella trasparenza

(ASCA) - Roma, 4 apr - ''Il moltiplicarsi di indiscrezioni su sotterfugi e trappole a proposito del metodo per l'elezione del prossimo presidente della Repubblica, che si tratti di raccolte di firme o di offerte segrete di candidature, non corrisponde in alcun modo alla realta' dei fatti ne' tantomeno al metodo che il Pd ha intenzione di seguire''. Lo dichiara in una nota Enrico Letta, vicesegretario del Pd.

''Tutto avverra' alla luce del sole - prosegue - secondo procedure chiare e trasparenti. Il Pd vuole raggiungere il massimo consenso tra i grandi elettori con l'individuazione di una figura in grado di incarnare efficacemente quel bisogno di corresponsabilita' quanto mai necessario in questo travagliato momento della vita delle nostre istituzioni. A questo fine, al tempo giusto il Pd e suoi gruppi parlamentari avanzeranno alle altre forze parlamentari le proprie proposte''. com-gar/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech