domenica 26 febbraio | 18:23
pubblicato il 10/gen/2013 15:38

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Ci siamo troppo abituati alle campagne di martellante disinformazione di Berlusconi contro i magistrati. Quando ho parlato di sentenza 'politica' per quella della Corte costituzionale sul conflitto di attribuzioni sollevato dal presidente della Repubblica, volevo dire che la politica non era intervenuta a risolvere il problema di una nuova legge per quando ci sono intercettazioni indirette del presidente della Repubblica. Il vuoto legislativo dura da vent'anni, quindi la Consulta ha preso atto dell'esistente. La Corte ha voluto supplire a un vuoto legislativo in materia di utilizzo di intercettazioni del presidente della Repubblica ''. Lo ha detto Antonio Ingroia, leader della lista Rivoluzione civica, nel corso di una intervista rilasciata a ''Repubblica.it''.

gar/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech