mercoledì 07 dicembre | 23:13
pubblicato il 10/gen/2013 15:38

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Ci siamo troppo abituati alle campagne di martellante disinformazione di Berlusconi contro i magistrati. Quando ho parlato di sentenza 'politica' per quella della Corte costituzionale sul conflitto di attribuzioni sollevato dal presidente della Repubblica, volevo dire che la politica non era intervenuta a risolvere il problema di una nuova legge per quando ci sono intercettazioni indirette del presidente della Repubblica. Il vuoto legislativo dura da vent'anni, quindi la Consulta ha preso atto dell'esistente. La Corte ha voluto supplire a un vuoto legislativo in materia di utilizzo di intercettazioni del presidente della Repubblica ''. Lo ha detto Antonio Ingroia, leader della lista Rivoluzione civica, nel corso di una intervista rilasciata a ''Repubblica.it''.

gar/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni