mercoledì 18 gennaio | 01:04
pubblicato il 10/gen/2013 15:38

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

Quirinale: Ingroia, resto convinto che sentenza Consulta e' politica

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Ci siamo troppo abituati alle campagne di martellante disinformazione di Berlusconi contro i magistrati. Quando ho parlato di sentenza 'politica' per quella della Corte costituzionale sul conflitto di attribuzioni sollevato dal presidente della Repubblica, volevo dire che la politica non era intervenuta a risolvere il problema di una nuova legge per quando ci sono intercettazioni indirette del presidente della Repubblica. Il vuoto legislativo dura da vent'anni, quindi la Consulta ha preso atto dell'esistente. La Corte ha voluto supplire a un vuoto legislativo in materia di utilizzo di intercettazioni del presidente della Repubblica ''. Lo ha detto Antonio Ingroia, leader della lista Rivoluzione civica, nel corso di una intervista rilasciata a ''Repubblica.it''.

gar/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa