venerdì 09 dicembre | 09:43
pubblicato il 17/apr/2013 16:37

Quirinale: Boccia, Grillo-Casaleggio paladini presidenzialismo d'elite

Quirinale: Boccia, Grillo-Casaleggio paladini presidenzialismo d'elite

(ASCA) - Roma, 17 apr - ''Ancora una volta il Movimento di Beppe Grillo si distingue per incoerenza: predicano la difesa della democrazia parlamentare ma per l'elezione del Capo dello Stato praticano l'assurda contraddizione del presidenzialismo d'elite'''. Lo afferma Francesco Boccia, deputato del Partito democratico, il quale spiega: ''Abbiamo gia' avuto prova del fatto che i parlamentari del M5S hanno studiato poco la Costituzione, la quale ha disegnato per il nostro paese una repubblica parlamentare e ha affidato un ruolo di garanzia al Capo dello Stato eletto dalle Camere. A parte il relativo numero dei partecipanti alle votazioni on line che hanno designato la bravissima Milena Gabanelli, resta il fatto che Grillo e Casaleggio per i loro calcoli propagandistici mettono da parte il parlamento per diventare paladini di un originale presidenzialismo d'elite''. com-ceg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina