lunedì 27 febbraio | 08:34
pubblicato il 04/apr/2013 18:52

Puglia: Negro, Udc volta pagina e prepara congresso nazionale

(ASCA) - Bari, 4 apr - ''Per imprimere una svolta all'Udc e ripartire occorrono scelte maggiormente condivise, ma soprattutto occorre parlare un linguaggio nuovo che sia piu' vicino ai problemi reali della gente''. Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, nell'incontro tenutosi oggi a Roma tra i vertici nazionali del partito, i segretari e capigruppo regionali con i quali, per volonta' del segretario e del presidente nazionale, sara' condivisa la guida del partito fino alla celebrazione del prossimo congresso nazionale previsto per fine giugno.

''E' stato un incontro partecipato, con interventi molto appassionati. E' emersa la volonta' di coinvolgere sempre piu' la base. Il nostro impegno immediato e' quello di lavorare alla formazione delle liste - ha sottolineato il capogruppo Udc - per le prossime amministrative e di essere presenti con il nostro simbolo in tutti i Comuni con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti''.

Nel suo intervento, il presidente Negro, ha chiesto un rinnovamento del partito a cominciare dal linguaggio: ''Dobbiamo rivolgerci agli italiani parlando dei loro problemi, in particolare della disoccupazione giovanile, del diritto allo studio, del sostegno alle imprese e alle famiglie, della revisione del patto di stabilita' interno. E' assurdo che gli Enti locali, pur avendo i soldi in cassa, non possano pagare i loro debiti nei confronti delle imprese creditrici che nel frattempo chiudono e lasciano per strada migliaia di lavoratori e le loro famiglie. Anche la sanita' deve rientrare tra le priorita' dell'Udc: abbiamo il dovere di sostenere il diritto alla salute, soprattutto tra le fasce piu' deboli della popolazione''.

Sul piano politico, il presidente Negro ha invitato l'Udc ad aprirsi e a cercare alleanze sui territori per il governo degli enti locali. ''Non e' piu' pensabile - ha sottolineato - fare proposte politiche in solitudine, che sacrificano tanti amici ed impediscono di creare una nuova classe dirigente''. Infine, il capogruppo pugliese ha detto ''no a candidature calate dall'alto'', chiedendo ''una maggiore partecipazione dei dirigenti locali nella scelta dei candidati e nella composizione delle liste, a tutti i livelli di governo''. com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech