martedì 28 febbraio | 16:19
pubblicato il 15/ott/2013 15:21

Province: Saitta, se Roma non ascolta apriamo confronto regioni-comuni

Province: Saitta, se Roma non ascolta apriamo confronto regioni-comuni

(ASCA) - Roma, 15 ott - ''Vogliamo aprire un confronto vero con le regioni e con i comuni, lontano da Roma, dove le ragioni del buon governo sono sacrificate nel nome degli annunci e della propaganda e dove la voce delle preoccupazioni di chi amministra i territori non viene ascoltata''. Cosi' il Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, annuncia l'avvio di una campagna di iniziative con regioni e comuni sulle conseguenze del Disegno di Legge sulle Province e sulle citta' Metropolitane varato dal Governo.

Il primo incontro si terra' domani, 16 ottobre a Milano, con l'assemblea delle province del Nord nella sede del consiglio provinciale a Palazzo Isimbardi, e vedra' l'intervento del presidente della regione Lombardia Roberto Maroni e la presentazione di un sondaggio realizzato dall'Istituto di ricerche di Renato Mannheimer sulle valutazioni dei piccoli comuni rispetto alla riforma delle Province. ''Questo ddl - afferma Saitta - non solo e' incostituzionale, ma e' pieno di incongruenze, con norme contradditorie e inattuabili che metteranno di fatto in ginocchio i piccoli comuni. Non e' un caso se la richiesta di accelerarne l'attuazione venga solo dai grandi comuni capoluoghi, che, alle prese con bilanci in rosso, sperano di fare cassa creando Citta' metropolitane delle quali, per legge, sarebbero automaticamente i presidenti: senza nemmeno sentire il bisogno di chiedere a cittadini che non li hanno mai eletti se sono d'accordo ad essere governati da loro''.

''Noi vogliamo denunciare le gravi conseguenze che subiranno le comunita' - sottolinea il Presidente - con l'aumento della spesa pubblica e il crollo dei servizi, che diminuiranno e perderanno di efficienza, e lo faremo con incontri diretti con Regioni e Comuni in tutto il Paese. A Roma non hanno voluto nemmeno aprire un confronto sui nostri dati, respingendoli a priori e senza fornirci una analisi dettagliata di costi e benefici che potesse confutare i nostri studi''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech