martedì 17 gennaio | 18:35
pubblicato il 22/lug/2014 16:43

Province: Pastacci (Upi), non ci sono fondi per servizi essenziali

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - ''La disinformazione sulle Province non accenna ad essere superata: oggi un quotidiano nazionale arriva addirittura a quantificare il numero dei dipendenti delle Province a rischio mobilita' e trasferimento senza nemmeno indicare da quale fonte discenda questo calcolo. Le Province ci sono ancora, erogano servizi essenziali, e a settembre ci saranno le elezioni per i nuovi organi guidati dai Sindaci. Il problema e' come riuscire ad assicurare il mantenimento dei servizi, con lo stato drammatico in cui versano i bilanci a causa di oltre 1,6 miliardi di tagli imposti dalle manovre economiche per il 2014. La cattiva informazione non aiuta, anzi, fa solo piu' confusione''. Lo dichiara il presidente dell'Upi, Alessandro Pastacci, spiegando che le Province - ricorda Pastacci - anche dopo la riforma Delrio sono enti con funzioni fondamentali assegnate loro dalla legge statale, e sono ancora istituzioni riconosciute e garantite dalla Costituzione. Tra i servizi che la legge Delrio attribuisce alle Province, anche dopo la riforma, vi e' la gestione, la messa in sicurezza, la costruzione e la manutenzione di oltre 130 mila chilometri di strade, su cui intervengono quando, come purtroppo accade in questo periodo, ci sono allagamenti o frane per permettere la circolazione dei cittadini. Cosi' come e' e resta una funzione fondamentale delle Province la gestione di tutte le scuole superiori italiane, oltre 5.100 edifici, di cui hanno la responsabilita' sia della gestione ordinaria - che vuol dire il pagamento delle bollette elettriche, del riscaldamento delle aule, l'acquisto dei banchi e dei materiali di laboratorio - sia degli investimenti per la messa in sicurezza o la costruzione di nuove scuole. Devono gestire i piani di intervento quando si verificano eventi di dissesto idrogeologico, e contrariamente a quanto si legge nell'articolo, gestiscono ancora i Centri per l'Impiego , le politiche per il lavoro, e tutti i servizi compreso il trasporto degli alunni disabili, almeno finche' le Regioni e lo Stato non sigleranno l'accordo per ridistribuire queste funzioni. La questione essenziale e' che per assicurare questi servizi non ci sono piu' risorse, perche' i Governi che si sono susseguiti non hanno fatto che tagliare i bilanci e prendere una parte corposa delle entrate tributarie proprie di queste istituzioni: dei 2 miliardi di RCA delle Province, tanto per chiarire, nel 2014 700 milioni sono stati presi dallo Stato. I tributi che dovrebbero servire a coprire il costo dei servizi ai cittadini, visto che di trasferimenti statali non ce ne sono piu' da anni, sono stati usati per pagare le spese delle amministrazioni centrali. E' su questa emergenza che stiamo cercando di avere una risposta sensata dal Governo e dal Parlamento, ed e' per questo che abbiamo avviato l'analisi dei bilanci delle Province con il Ministero dell'interno e con la Ragioneria generale dello Stato. E' essenziale, proprio per dare piena attuazione alla riforma delle Province, che si chiarisca quante risorse servono per coprire i costi delle funzioni fondamentali assegnate dalla legge alle Province, e garantirne la copertura. Altrimenti a pagarne le conseguenze saranno i cittadini, che non hanno interesse a sapere quale sia l'istituzione che eroga loro i servizi, ma a poterli avere, come e' loro diritto''. rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa