martedì 24 gennaio | 10:38
pubblicato il 05/lug/2013 11:28

Province: Brunetta, ha ragione Consulta. Non era riforma da decreto

(ASCA) - Roma, 5 lug - ''Lo stop all'abolizione delle province? Il decreto scritto da Monti era scritto male. Ma tra l'altro era scritto male da quegli stessi Consiglieri di Stato, che fanno i consiglieri dei ministri, e che poi magari vanno a fare i membri della Corte Costituzionale''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, intervistato da ''Radio Anch'io'', su Radio Uno. ''La Corte Costituzionale - continua - ha ragione a dire che non si doveva fare una riforma di quel tipo per decreto legge, anche se la Corte dovrebbe bacchettare i propri stessi colleghi giuristi, che nei Ministeri fanno i capi di gabinetto o i capi degli uffici legislativi, che hanno scritto male quel decreto. Anche questa e' cattiva burocrazia'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4