sabato 03 dicembre | 23:04
pubblicato il 11/dic/2013 17:12

Proteste: Confcommercio, no alla violenza

(ASCA) - Roma, 11 dic - ''Le famiglie e le imprese sono stremate da una crisi che sembra non finire mai e i segnali di ripresa sono ancora debolissimi. Ma dare voce a questo dramma quotidiano con manifestazioni che portano al caos e' inaccettabile perche' l'esperazione, anche se comprensibile, non puo' prendere in alcun modo la via dell'intolleranza, delle minacce e della violenza''. Lo afferma in una nota il Presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, sui forconi.

''Non e' accettabile soprattutto per le imprese, i lavoratori e le famiglie che vengono cosi' bloccati nelle proprie attivita' - aggiunge Sangalli -. Tutte le forme di protesta devono, pertanto, rimanere nell'alveo della legalita' e dell'ordine pubblico per non trasformare la terribile crisi economica in crisi sociale''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari