martedì 21 febbraio | 15:18
pubblicato il 23/ott/2014 14:08

Prodi: sanzioni danno per Ue e Russia, serve strategia concorde

"Per arrivare a eliminazione progressiva"

Prodi: sanzioni danno per Ue e Russia, serve strategia concorde

Verona, 23 ott. (askanews) - "Queste sanzioni stanno fortemente danneggiando l'economia di Europa e Russia. E' chiaro che non toccano gli Stati Uniti. D'accordo che le sanzioni sono un fatto materiale che vuole, pero', sottolineano dei problemi di principio".

Lo ha detto l'ex premier Romano Prodi, oggi presidente della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, parlando delle sanzioni alla Russia a margine del Terzo Forum Euroasiatico che si e' aperto a Verona.

"Sarebbe bene riflettere - ha proseguito il Professore- profondamente e impostare una politica in cui il problema Ucraina viene affrontato in modo concorde e ne esca una strategia di eliminazione progressiva delle sanzioni', ha concluso.

Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia