lunedì 20 febbraio | 12:21
pubblicato il 16/mag/2015 12:27

Prodi: carta Ue per accoglienza è ancora niente di concreto

"E' stato giudicato fatto positivo, ma ancora Paesi divisi"

Prodi: carta Ue per accoglienza è ancora niente di concreto

Bologna, 16 mag. (askanews) - E' stato giudicato come un "grande fatto positivo", ma "di concreto non c'è ancora nulla" dell'agenda approvata dalla Commissione europea per affrontare l'emergenza immigrazione, alla luce dell'aumento di flussi e delle ultime tragedie nel Mar Mediterraneo. Lo ha detto l'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, nel suo intervento a un convegno promosso da Il Regno e il Gruppo Abele.

Quello raggiunto tre giorni fa "è stato giustamente giudicato come un fatto positivo in avanti - ha spiegato Prodi -. Ma ancora di concreto non c'è niente". Infatti "tre Stati" avanzeranno il "diritto di opt-out", poi "gli Stati orientali sono contro" e "altri Stati scalpitano per le tariffe".

L'Europa, secondo il Professore, "sia di fronte ai fatti del Nord" con i disordini in Ucraina "sia di fronte ai fatti del Sud è divisa. Non è più quella che era dieci anni fa. E' cambiata".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia