sabato 10 dicembre | 04:25
pubblicato il 13/apr/2011 21:55

Processo breve/ Nuovo scontro Pdl-Bindi in Aula alla Camera

La Vicepresidente sotto accusa per aver urlato P2 a Cicchitto

Processo breve/ Nuovo scontro Pdl-Bindi in Aula alla Camera

Roma, 13 apr. (askanews) - Nuovo scontro tra il Pdl e il vicepresidente della Camera Rosy Bindi in Aula dopo l'approvazione del ddl sulla prescrizione breve: la democratica ha protestato insieme a tutto il suo gruppo al grido di "P2, P2" contro il presidente dei deputati del Pdl, Fabrizio Cicchitto, che nel corso delle dichiarazioni di voto aveva detto: "Non ci faremo processare nelle piazze". La protesta di Bindi è stata immediatamente stigmatizzata dal deputato del Pdl Francesco Sisto: "Abbiamo assistito in quest'Aula ad un episodio sgradevolissimo - ha detto prendendo la parola proprio mentre a presiedere l'Assemblea era Bindi - dai banchi dell'opposizione molti deputati hanno gridato P2 a Cicchitto e fra questi c'era il vicepresidente della Camera. Non basta essere terzi. Se non si dà l'esempio di terzietà, sobrietà e rispetto è difficile pretenderlo dagli altri". Bindi si è difesa spiegando: "Avrei preferito svolgere il mio intervento a titolo personale dal mio posto di deputato ma non siamo riusciti a trovare nessun vicepresidente che potesse sostituirmi. Può anche darsi che non si debba gridare quando si siede in Parlamento ma questo avviene per fare un po' di dialettica parlamentare: Leggo su wikipedia alla voce Fabrizio Cicchitto che è stato iscritto alla loggia massonica P2. Quindi ho gridato la verità: una verità accertata da una commissione d'inchiesta e ho ritenuto giusto gridare la verità perché credo anche io che in quest'aula nessuno può permettersi si strumentalizzare le parole di Moro ("Non ci lasceremo processare nelle piazze"), persona che aveva la dignità per poterle pronunciare e il suo martirio è la prova della sua dignità. Ritengo che nessuno se ne possa appropriare tanto più se nel 1980 si è iscritto alla P2". All'attacco di Bindi è intervenuto anche il ministro degli Affari Regionali, Raffaele Fitto: "E' gravissimo - ha detto in Aula - che anziché dire le cose che legittimamente potrebbe dire dai banchi del suo gruppo le abbia dette seduta al banco della presidenza: questo conferma la sua valutazione rispetto a quel ruolo che tutto è fuorché terzietà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina