lunedì 05 dicembre | 16:21
pubblicato il 14/apr/2011 08:52

Processo breve/ Avvenire attacca: Basta chiamare la legge così

Quotidiano Cei: Impedire sentenze è fotografia, non cura del male

Processo breve/  Avvenire attacca:  Basta chiamare la legge così

Roma, 14 apr. (askanews) - "Non chiamamolo processo breve". Dopo opposizioni parlamentari e non, magistratura associata, avvocatura, familiari delle vittime delle stragi ora anche la Cei, con un editoriale in prima pagina del proprio quotidiano 'Avvenire', boccia senza appello la legge del Governo approvata dalla Camera e ora all'esame del Senato che abbrevia la prescrizione agli incensurati nei processi di primo grado, di cui il Premier Silvio Berlusconi potrà avvalersi nel processo Mills. "Al di là delle partignerie - è scritto senza mezzi termine nell'articolo del quotidiano Cei a firma Danilo Paolini- i nodi della giustizia non saranno sciolti". Perchè come tali "non vanno intese le urgenze del Presidente del Consiglio di risolvere i propri guai con taluni da magistrati di Milano". A giudizio dell'editoriale, si possono anche considerare "vere entrambe" tanto le tesi a favore della nuova legge espresse dalla maggioranza e dal Governo in queste giornate di esame da parte di una Camera caratterizzato da "deputati in tumulto" quanto quelle contrarie espresse dalle opposizioni parlamentari e non. Ma "tuttavia sarebbe meglio chiedersi - è il giudizio lapidario di 'Avvenire'- a che cosa non servirà questa legge definita solo per convenzione sul 'processo breve'. Perchè la risposta, purtroppo, è che non servirà affatto ad accorciare i tempi dei processi. Come tutti i testi analoghi già presentati in passato, si limiterà alla fotografia e non alla cura del male. Perchè di volta in volta si potrà soltanto prendere atto del fallimento di uno Stato che non garantisce in tempi ragionevoli ai processi di arrivare a sentenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari