sabato 03 dicembre | 21:01
pubblicato il 21/nov/2013 14:54

Privatizzazioni: Letta, da cessioni 10-12 mld di euro

Privatizzazioni: Letta, da cessioni 10-12 mld di euro

(ASCA) - Roma, 21 nov - Complessivamente il primo pacchetto di cessioni e privatizzazioni esaminate oggi dal consiglio dei ministri ''dovrebbe far entrare tra i 10 e i 12 miliardi di euro, di cui la meta' andra' alla riduzione immediata del debito pubblico nel 2014 e il resto per la ricapitalizzazione della Cdp''. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta. ''Vogliamo dare per la prima volta da 5 anni a questa parte il segnale di un avvio della riduzione del debito - ha rimarcato il premier -. Si tratta di un messaggio utile anche nei confronti della Ue, per sbloccare ulteriori margini di flessibilita' per il 2014''. Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, ha sottolineato che per Sace si prevedono cessioni del 60%, lo stesso per Grandi Stazioni, per Enav, Fincantieri e le reti in possesso della Cdp il 40%, mentre per Eni la cessione e' del 3%''. Per quest'ultima ''la cessione delle quote e' limitata al 3%, in quanto per effetto del buyback la nostra quota e' accresciuta sino al 33%, quindi possiamo cedere il 3% e mobilizzare 2 mld euro senza scendere sotto il 30%''. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari