lunedì 05 dicembre | 06:08
pubblicato il 22/nov/2013 18:47

Privatizzazioni: Brunetta, governo di irresponsabili e buoni a nulla

Privatizzazioni: Brunetta, governo di irresponsabili e buoni a nulla

(ASCA) - Roma, 22 nov - ''Governo di irresponsabili e buoni a nulla. A trattare in maniera cosi' affrettata un tema delicato come le privatizzazioni. Rischiamo di realizzare proprio quello che abbiamo in tutti i modi cercato di scongiurare e che i predatori dalla tripla A, invece, aspettavano da tempo: la vendita a prezzi stracciati dei nostri gioielli di famiglia''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

''Per un motivo poco nobile: porre rimedio ai richiami della Commissione europea sull'andamento a rialzo del debito pubblico italiano e cercare di recuperare per il rotto della cuffia la possibilita', che una settimana fa ci e' stata negata, di utilizzare la clausola per gli investimenti, vale a dire una ''concessione', da parte dell'Europa, pari allo 0,3% del Pil (circa 3 miliardi) sul rapporto deficit/Pil per effettuare maggiori investimenti. Pensano, Letta e Saccomanni, che bastino queste poche chiacchiere autolesioniste, per captare la benevolenza dell'Europa? E che dire, poi, dell'annuncio della privatizzazione di Eni, avvenuta a mercati aperti? Tra l'altro - aggiunge Brunetta -, il presidente del Consiglio ha svelato in conferenza stampa la strategia per cui, attraverso un gioco di vendita, riacquisto e cancellazione di azioni la quota congiunta di Tesoro e Cassa Depositi e Prestiti in Eni non scendera' sotto l'attuale 30%''.

''Peccato che questo vada in direzione diversa rispetto ai piani della societ a', approvati dal Consiglio di Amministrazione. E che il Tesoro, quindi, in serata (questa volta a mercati chiusi) abbia dovuto precisare che la dismissione delle quote di Eni avverra' solo se e quando il CdA della societa' decidera' nel senso indicato dal premier e dal ministro dell'Economia e delle finanze. Che figura da chiodi! In Europa stanno ancora ridendo. Fino a ieri pensavamo che Saccomanni fosse semplicemente incompetente e inadatto al ruolo. Oggi realizziamo che e' di piu': irresponsabile e pericoloso'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari