domenica 04 dicembre | 00:56
pubblicato il 07/mar/2016 10:33

Primarie, vincono candidati renziani. A Roma affluenza dimezzata

50 mila votanti, nel 2013 il doppio.Orfini: "C'erano capibastone"

Primarie, vincono candidati renziani. A Roma affluenza dimezzata

Roma, 7 mar. (askanews) - Alle primarie del centrosinistra vincono i candidati renziani: Roberto Giachetti a Roma, Valeria Valente a Napoli, Roberto Cosolini a Trieste. Ha vinto Renzi contro Bersani? "No, ha vinto il partito" precisa il vice segretario Lorenzo Guerini convinto che chi ha perso "darà comunque una mano", a cominciare da Antonio Bassolino sconfitto per pochi voti - 12.967 contro i 13.419 della Valente - perchè "i napoletani hanno voluto puntare su una candidatura molto innovativa e giovane". A Napoli l'affluenza è da record con circa 30 mila votanti.

Ma è il crollo dell'affluenza Roma a far discutere i dem. Anche se i vertici del partito esprimono soddisfazione. "A Napoli risultato di affluenza molto positivo: 30.000 votanti contro i 16.500 dello scorso anno perle regionali, un bel segnale di partecipazione e passione - spiega Guerini -. Siamo molto soddisfatti. A Roma un ottimo risultato, dopo tutto quello che è successo". I 100 mila votanti del 2013? Il presidente del Pd e commissario del partito romano Matteo Orfini non ha dubbi: non erano voti veri, allora "era andata più gente ai gazebo ma perchè c'erano le truppe cammellate dei capibastone poi arrestati".

La minoranza del Pd, però, evidenzia il calo netto dei votanti rispetto allo stesso 2013 quando i cittadini che votarono ai gazebo furono 100 mila. "C'è un disagio politico e una disaffezione molto preoccupante" attacca Federico Fornaro. "Sono senza vergogna - replica il renziano Ernesto Carbone - i voti loro li hanno mai presi?". Il segretario romano di Sel Paolo Cento che sostiene la candidatura, alternativa al Pd, di Stefano Fassina, non ha dubbi: "E' evidente che la non partecipazione della sinistra e la debolezza dei candidati stanno confermando l'inutilità" delle primarie del Pd a Roma.

Intanto Giachetti si porta a casa una vittoria netta: il vice presidente della Camera ottiene circa il 64% delle preferenze e doppiando il suo principale avversario, l'ex assessore della giunta Veltroni.

A Bolzano Renzo Caramaschi, 69 anni, ex city manager e attualmente vicepresidcente dell'Ipes, vince le primarie con 762 voti, solo 36 in più di Sandro Repetto che raccoglie 726 preferenze. I votanti sono stati 1791, anche qui una quota inferiore a quella di precedenti primarie, che certifica i problemi interni al Pd: l'anno scorso il Pd aveva portato l'ex sindaco Spagnolli al vertice del Comune, ma senza che riuscisse a formare la giunta.

A Trieste Roberto Cosolini, sindaco dem uscente vince con il 65% delle preferenze contro il senatore del Pd Francesco Russo.

Lorenzo Mascagni, invece, vince a Grosseto prevalendo con 3.576 voti sui 2.931 raccolti dall'ex vicesindaco Paolo Borghi. Superate con 6.500 votanti le aspettative di affluenza (l'asticella era fissata a seimila votanti).

A Cascina, in provincia di Pisa, si sfidavano due Democratici: il sindaco uscente Alessio Antonelli che la spunta con 1.769 voti, e il consigliere comunale Andrea Paganelli, fermo a 1095 preferenze. 2.500 i cittadini che hanno partecipato alle primarie.

Infine, è Raffaele Del Vecchio, vicesindaco uscente, il candidato sindaco del Pd alle prossime amministrative di Benevento. Del Vecchio ottiene il 66 per cento dei voti battendo l'altro candidato, Cosimo Lepore, che si ferma al 34 per cento delle preferenze. Record storico di votanti con 5.421 elettori, duemila in più rispetto a quelli del 2013.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari