lunedì 05 dicembre | 13:51
pubblicato il 13/feb/2012 09:31

Primarie Genova/ Doria vince a sorpresa col 46%, sconfitto il Pd

Il candidato indipendente: "Dietro a successo voglia cambiamento"

Primarie Genova/ Doria vince a sorpresa col 46%, sconfitto il Pd

Genova, 13 feb. (askanews) - Colpo di scena a Genova dove ad aggiudicarsi le primarie del centrosinistra per la carica di sindaco del capoluogo ligure è stato il candidato indipendente Marco Doria, appoggiato da Sel, che ha sbaragliato i due esponenti del Pd dati per favoriti alla vigilia, l'attuale primo cittadino Marta Vincenzi e la senatrice Roberta Pinotti, che durante la campagna elettorale non si erano risparmiate critiche e attacchi. A pesare sul risultato finale, che ha visto imporsi Doria con il 46% dei voti, seguito da Marta Vincenzi con il 27,5%, Roberta Pinotti con il 23,6%. l'ex vice questore Angela Burlando con l'1,1% e l'ex assessore comunale Andrea Sassano con l'1%, sarebbe stata proprio la divisione tra gli elettori del principale partito della coalizione ma anche la mancanza di fiducia verso la politica tradizionale da parte dei cittadini. Doria, il docente universitario di 54 anni che aveva incassato anche il sostegno di Don Gallo, il sacerdote genovese da sempre vicino ai movimenti, ha festeggiato la sua inattesa affermazione davanti al proprio point elettorale, dove si erano radunati centinaia di sostenitori, che hanno stappato bottiglie di spumante e intonato cori fino a notte fonda. "Penso che dietro al mio successo ci sia una grande voglia di cambiamento", sono state le sue prime parole. "Gli elettori del centrosinistra -ha sottolineato Doria, tra gli applausi e lo sventolio di drappi arancioni- hanno apprezzato il mio modo di intendere l'impegno politico come servizio alla comunità, il fatto di essere animato da passioni e da valori forti e di aver usato un linguaggio comprensibile e non criptico. I cittadini -ha concluso- penso che abbiano bisogno di una politica un po' diversa rispetto a quella che sono abituati a vedere". A recarsi nei 73 seggi allestiti nei vari quartieri della città, nonostante il freddo pungente e le raffiche di tramontana che per tutta la giornata hanno spazzato il capoluogo ligure, sono state oltre 25 mila persone. Un dato positivo secondo i vertici locali del Pd ma di 10 mila voti inferiore alle primarie che nel 2007 avevano incoronato il sindaco uscente Marta Vincenzi candidato della coalizione alla poltrona di Palazzo Tursi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari