martedì 21 febbraio | 15:30
pubblicato il 25/nov/2012 13:21

Primarie cs/Voto in tutta Italia,centrosinistra in fila ai seggi

Code soprattutto in grandi città. Sfida a cinque nel primo turno

Primarie cs/Voto in tutta Italia,centrosinistra in fila ai seggi

Roma, 25 nov. (askanews) - Centrosinistra in coda ai seggi aperti da questa mattina alle 8 e fino alle 20 in tutta Italia per il primo turno delle primarie per la premiership dello schieramento, in questa edizione composto da Pd, Sel, Socialisti, Api. Non partecipa invece direttamente Italia dei Valori che pure ha invitato i propri elettori a votare alle primarie. Le code ai seggi fin dalla mattinata sono una costante praticamente in tutte le grandi città: Roma, Milano, Firenze, Genova, Torino, Venezia, Napoli, Palermo, Cagliari. Lo scrutinio si svolgerà stasera stessa, a chiusura seggi senza soluzione di continuità. Attesi intorno alle 22 i primi risultati attendibili. La sfida al primo turno è a cinque: il Segretario del Pd Pierluigi Bersani, il Sindaco Pd di Firenze Matteo Renzi, il leader Sel e Governatore della Puglia Nichi Vendola, la Consigliere regionale Pd del Veneto Laura Puppato, l'Assessore Api nella Giunta Pisapia al Comune di Milano, Bruno Tabacci, ex presidente dc della Regione Piemonte e far i fondatori dell'Udc con Pier Ferdinando Casini prima del passaggio con Rutelli. Se nessuno dei cinque candidati conquisterà oggi il 50% dei consensi domenica prossima si terrà il ballottaggio decisivo fra i due più votati al primo turno. I sondaggi hanno previsto come ipotesi più probabile un ballottaggio Bersani-Renzi, con il Segretario Pd nel ruolo di favorito. Ma il margine di aleatorità dei sondaggi è enorme, essendo indefinita fino a chiusura seggi la platea degli elettori. Ad iscriversi nei giorni scorsi on line alle primarie sono stati oltre un milione e mezzo di elettori, compresi gli immigrati che lavorano stabilmente in italia ammessi al voto se in possesso di carta di idenità. La platea elettorale è destinata a crescere rispetto agloi iscritti on line. Ai seggi si registrano code nelle file distinte organizzate per gli elettori: chi deve solo votare perchè già registrato; chi deve sia registrarsi che votare. L'iscrizione comporta il pagamento di un contributo minimo di due euro a elettore, la sottoscrizione della dichiarazione di 'elettore del centrosinistra', l'autorizzazione all'inserimento dei propri dati personali nell'albo non pubblico degli elettori delle primarie del centrosinistra.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia