giovedì 23 febbraio | 22:23
pubblicato il 21/nov/2012 19:41

Primarie cs/ Renzi:Vendola mandò a casa Prodi, non è di sinistra

Finora abbiamo evitato polemiche, non iniziamole oggi

Primarie cs/ Renzi:Vendola mandò a casa Prodi, non è di sinistra

Bari, 21 nov. (askanews) - "Non dimentichiamo che Nichi Vendola è uno di quelli che ha mandato a casa il governo Prodi nel '98. Chi è più di sinistra chi manda a casa il governo Prodi o chi lavora per l'Ulivo?". Matteo Renzi ha risposto così da Bari alle accuse rivoltegli dal governatore pugliese sul suo non essere di sinistra. "Penso che il centrosinistra che vogliamo fare noi deve scrivere una pagina nuova, deve parlare si futuro, di coraggio, di innovazione, di ambiente, di cultura. Deve avere il coraggio di fare le scelte di fare le scelte che fino a oggi il gruppo dirigente non ha fatto", ha affermato Renzi e ha sottolineato: "Credo che queste primarie devono essere vissute anche negli ultimi giorni all'insegna dello stile e del rispetto reciproco. Non ho mai fatto polemiche e non inizierò a farle oggi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech