venerdì 09 dicembre | 22:31
pubblicato il 18/ott/2013 12:27

Ppe: Monti, Pdl meno europeista di Scelta Civica

(ASCA) - Roma, 18 ott - Nel portare avanti i contatti per l'adesione di Scelta Civica al Ppe ''mi preoccupavo di non dover sottostare ad un qualunque potere di veto di qualche partito, gia' presente nel Ppe, perche' non mi sarei mai sottoposto al vaglio di un partito che considero meno europeista di Scelta Civica. Mi troverei a disagio che la prevalente rappresentanza italiana nel Ppe fosse del Pdl''.

Lo ha spiegato l'ex presidente di Scelta Civica, Mario Monti, a margine della commemorazione di Wilfried Martens a Palazzo Giustiniani. Il Pdl ''mostra una strategia europeista dubbia, a corrente alternata e con ambiguita' soprattutto in campagna elettorale, quando il popolarismo diventa populismo solo per raccogliere consensi''. ''Saremmo felici di collaborare con le forze del Pdl, riorientato in modo piu' costruttivamente europeo'', ha concluso.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina