lunedì 05 dicembre | 20:13
pubblicato il 17/ott/2013 11:22

Ppe: Mauro, dibattito aperto per chi non accetta derive verso populismo

Ppe: Mauro, dibattito aperto per chi non accetta derive verso populismo

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Il dibattito relativo alla prospettiva politica del Ppe e' un dibattito in cui c'e' posto per chi non accetta derive verso il populismo''. Il ministro della Difesa, Mario Mauro, arrivando a un convegno sul Ppe, risponde cosi' a chi gli chiede se, alla luce dell'incontro di ieri con Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, si stia pensando a un nuovo soggetto politico che metta insieme i popolari europei.

Quanto ai suoi rapporti con il leader di Scelta Civica, Mario Monti, Mauro ricorda di aver ''rotto una storia politica'' con il Pdl ''per sostenere un governo che faceva fare cose dure e amare. E in un governo di grande coalizione bisogna mantenere una linea retta di sostegno''.

ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari