martedì 17 gennaio | 12:43
pubblicato il 27/feb/2014 13:46

Ppe: FI, riunione movimento giovanile a Roma. Chiude sabato Berlusconi

(ASCA) - Roma,27 feb 2014 - ''Si apre questa sera la tre giorni dello Yepp a Roma. Il movimento giovanile del Partito Popolare Europeo, che vede al suo interno 57 movimenti giovanili provenienti da oltre 30 Paesi del continente, si riunira' nella Capitale per il Council of Presidents, la riunione dei presidenti dei movimenti giovanili dello Yepp e dei loro delegati. Durante quello che sara' l'ultimo evento prima delle elezioni europee di maggio, oltre cento rappresentanti dei movimenti giovanili dibatteranno di tematiche comunitarie e del ruolo delle Pmi nell'economia europea. Stasera, apriranno i lavori l'on. Annagrazia Calabria e Giampiero Zinzi, presidenti dei movimenti giovanili di Forza Italia e Udc. Sono previsti interventi di molti esponenti politici tra cui il Presidente Pier Ferdinando Casini. A chiudere, sabato mattina, sara' il Presidente Silvio Berlusconi''. Cosi' in una nota diffusa dal movimento giovanile di Forza Italia.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Parigi, la protesta dei motociclisti "vintage" francesi
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate