lunedì 23 gennaio | 12:00
pubblicato il 19/set/2013 16:16

Poverta': Cerrito (Cisl), nel contrasto Italia sia al passo con Europa

(ASCA) - Roma, 19 set - ''L'Italia deve essere al passo con l'Europa anche nel contrasto alla poverta'''. Lo dichiara in una nota il segretario confederale della Cisl, Pietro Cerrito, commentando la proposta del Ministro Giovannini di creare un assegno per i piu' poveri, il progetto 'Sostegno per l'inclusione attiva', presentato ieri.

''Da tempo - continua Cerrito - abbiamo chiesto che si adotti nel nostro Paese una misura che permetta alle famiglie povere, ormai sfinite dalla gravita' e persistenza della crisi economica, di avere un sostegno per poter condurre una vita dignitosa ed opportunita' di inserimento socio lavorativo. Per questo abbiamo sostenuto sia la sperimentazione della nuova carta acquisti che la sua estensione a tutte le Regioni meridionali grazie alla risorse dei fondi comunitari. L'iniziativa del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giovannini, e' apprezzabile perche' va in questa direzione, ma elude o e' equivoca sul tema centrale per renderla effettiva: quello del finanziamento.

Sono state riportate proposte, non si comprende se degli esperti o fatte proprio dall'esecutivo, di reperimento di risorse attraverso interventi di riduzioni delle pensioni di importo basso. Cio' significherebbe togliere ai poveri con una mano quello che si concede con l'altra''.

''La Cisl ritiene che, per un principio di equita', gli interventi sulla poverta' debbono essere a carico della fiscalita' generale o dei risparmi sugli sprechi dovuti ad un certo tipo di spesa pubblica anche legata ai costi della politica. L'unica possibilita' e' un contributo di solidarieta' sulle pensioni d'oro e sui redditi elevati.

Peraltro e' paradossale che mentre lo stesso Presidente del Consiglio rilancia sulla giusta necessita' di una riforma fiscale che abbatta la pressione tributaria tutelando i redditi e per il rilancio dei consumi a partire dalle fasce piu' in difficolta', nella fattispecie, s'ipotizzi invece una redistribuzione al contrario, togliendo ai poveri per dare ad altri poveri'', ha detto Cerrito.

''Proprio l'opposto - ha concluso Cerrito - di quello di cui abbiamo bisogno''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4