domenica 26 febbraio | 23:47
pubblicato il 30/giu/2014 17:12

Pos: Squeri (FI), introduzione obbligo e' irragionevole

(ASCA) - Roma, 30 giu 2014 - ''Se la legge deve rispondere ad un criterio di ragionevolezza, qualcuno ci spieghi dov'e' questo criterio nell'obbligo del Pos che parte oggi. Si toglie alle imprese, ai commercianti, ai liberi professionisti per dare alle banche. Un 'travaso' da chi soffre la crisi a chi, con continue strette sul credito, la crisi la allunga. Un esempio: il governo Berlusconi, con il ministro Romani, aveva reso gratuite le transazioni con moneta elettronica per i benzinai, che svolgono una funzione esattoriale per lo Stato. Arrivata la sinistra al governo, ecco che questo giusto riconoscimento alla categoria sparisce. Allora, dov'e' la ragionevolezza?''. Lo dichiara, in una nota, il deputato di Forza Italia Luca Squeri.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech